LinkedIn Ads e Outreach: come fare lead generation di qualità su LinkedIn

Con oltre 830 milioni di utenti, negli ultimi anni LinkedIn, si è affermata come la piattaforma di professional networking più autorevole al mondo, in qualunque settore lavorativo. Tra le maggiori potenzialità per il singolo utente troviamo il personal branding e l’online reputation; allo stesso tempo anche per le aziende LinkedIn è in grado di offrire un gran numero di opzioni per mettere in luce la propria attività sia nel B2B che nel B2C. Come dichiarato, infatti, da Hubspot Research: “Linkedin nel B2B è 277% più’ efficace nel generare lead in target rispetto a Facebook e Twitter”. 

Oggi, oltre a queste grandi potenzialità, LinkedIn è ampiamente sfruttabile anche per l’attività di lead generation. Soprattutto grazie alla possibilità della piattaforma di attuare un retargeting molto specifico e segmentabile, si è in grado di rintracciare determinate categorie lavorative, aziende e ruoli professionali su cui indirizzare la propria strategia di marketing. 

LinkedIn Ads e lead generation

Cosa si intende con lead generation su LinkedIn? La piattaforma mette a disposizione degli utenti LinkedIn Ads, strumento di web marketing, che permette a singoli utenti e ad aziende di mettersi in contatto con la propria comunità di professionisti di riferimento, attraverso la pubblicazione di contenuti pubblicitari e l’acquisizione dei contatti di potenziali clienti. 

Le campagne di raccolta lead di Linkedin sono uno strumento particolarmente interessante, rispetto a quelle attuabili nelle altre piattaforme, soprattutto nei casi in cui l’obiettivo è quello di raggiungere utenti con specifiche caratteristiche. 

LinkedIn Ads permette diversi tipi e formati di pubblicità, tra cui:  

  • Contenuti sponsorizzati: post visualizzabili nel feed, perfetti per amplificare la reach dei contenuti. 
  • Testi ads: annunci pubblicitari visualizzati sulle varie pagine. Includono un titolo, una breve frase e un’immagine. Il risultato di questo tipo di ads viene misurato in base al costo per click (CPC) o al costo per impression (CPM).
  • Messaggi InMail sponsorizzati: messaggi inviati direttamente dagli inserzionisti  A differenza di altri social su LinkedIn è importante contare su contatti di qualità, piuttosto che di quantità. È, infatti, maggiormente efficace puntare e concentrare le proprie ricerche e i propri messaggi su utenti legati al nostro business. 

LinkedIn Outreach

I direct messages sono il principale metodo di comunicazione one-to-one ed il processo di LinkedIn Outreach ruota proprio intorno alla messaggistica. L’outreach su LinkedIn è il processo di raggiungimento di potenziali clienti, attraverso la selezione di un target di riferimento e l’invio di messaggistica.

L’outreach su LinkedIn a differenza delle tecniche inbound, permette di cercare attivamente la propria clientela, invece di aspettare che siano i clienti a trovare l’attività. 

LinkedIn Outreach è basato su 3 input fondamentali:

  • Attività di massa: con il  LinkedIn Outreach, è importante avere una strategia di massa, contattare molti utenti nella sfera di riferimento. 
  • Targetizzazione: alla base di una strategia di successo è importante inviare messaggi personalizzati alle persone giuste. È necessario selezionare attentamente le persone da contattare e segmentare i potenziali clienti in base a criteri quali le dimensioni dell’azienda, il titolo di lavoro o la località.
  • Personalizzazione: come per ogni buona campagna di Outreach, più i messaggi saranno personalizzati più la possibilità di raggiungere l’obiettivo sarà alta.

Se dopo questo articolo siete riusciti a capire davvero le grandi potenzialità di LinkedIn, cosa aspettate a contattarci per avviare la vostra strategia su LinkedIn?!

author avatar
IIaria D'Alberti