#image_title

LinkedIn Ads e Outreach: come fare lead generation di qualità su LinkedIn

Con oltre 830 milioni di utenti, negli ultimi anni LinkedIn, si è affermata come la piattaforma di professional networking più autorevole al mondo, in qualunque settore lavorativo. Tra le maggiori potenzialità per il singolo utente troviamo il personal branding e l’online reputation; allo stesso tempo anche per le aziende LinkedIn è in grado di offrire un gran numero di opzioni per mettere in luce la propria attività sia nel B2B che nel B2C. Come dichiarato, infatti, da Hubspot Research: “Linkedin nel B2B è 277% più’ efficace nel generare lead in target rispetto a Facebook e Twitter”. 

Oggi, oltre a queste grandi potenzialità, LinkedIn è ampiamente sfruttabile anche per l’attività di lead generation. Soprattutto grazie alla possibilità della piattaforma di attuare un retargeting molto specifico e segmentabile, si è in grado di rintracciare determinate categorie lavorative, aziende e ruoli professionali su cui indirizzare la propria strategia di marketing. 

LinkedIn Ads e lead generation

Cosa si intende con lead generation su LinkedIn? La piattaforma mette a disposizione degli utenti LinkedIn Ads, strumento di web marketing, che permette a singoli utenti e ad aziende di mettersi in contatto con la propria comunità di professionisti di riferimento, attraverso la pubblicazione di contenuti pubblicitari e l’acquisizione dei contatti di potenziali clienti. 

Le campagne di raccolta lead di Linkedin sono uno strumento particolarmente interessante, rispetto a quelle attuabili nelle altre piattaforme, soprattutto nei casi in cui l’obiettivo è quello di raggiungere utenti con specifiche caratteristiche. 

LinkedIn Ads permette diversi tipi e formati di pubblicità, tra cui:  

  • Contenuti sponsorizzati: post visualizzabili nel feed, perfetti per amplificare la reach dei contenuti. 
  • Testi ads: annunci pubblicitari visualizzati sulle varie pagine. Includono un titolo, una breve frase e un’immagine. Il risultato di questo tipo di ads viene misurato in base al costo per click (CPC) o al costo per impression (CPM).
  • Messaggi InMail sponsorizzati: messaggi inviati direttamente dagli inserzionisti  A differenza di altri social su LinkedIn è importante contare su contatti di qualità, piuttosto che di quantità. È, infatti, maggiormente efficace puntare e concentrare le proprie ricerche e i propri messaggi su utenti legati al nostro business. 

LinkedIn Outreach

I direct messages sono il principale metodo di comunicazione one-to-one ed il processo di LinkedIn Outreach ruota proprio intorno alla messaggistica. L’outreach su LinkedIn è il processo di raggiungimento di potenziali clienti, attraverso la selezione di un target di riferimento e l’invio di messaggistica.

L’outreach su LinkedIn a differenza delle tecniche inbound, permette di cercare attivamente la propria clientela, invece di aspettare che siano i clienti a trovare l’attività. 

LinkedIn Outreach è basato su 3 input fondamentali:

  • Attività di massa: con il  LinkedIn Outreach, è importante avere una strategia di massa, contattare molti utenti nella sfera di riferimento. 
  • Targetizzazione: alla base di una strategia di successo è importante inviare messaggi personalizzati alle persone giuste. È necessario selezionare attentamente le persone da contattare e segmentare i potenziali clienti in base a criteri quali le dimensioni dell’azienda, il titolo di lavoro o la località.
  • Personalizzazione: come per ogni buona campagna di Outreach, più i messaggi saranno personalizzati più la possibilità di raggiungere l’obiettivo sarà alta.

Se dopo questo articolo siete riusciti a capire davvero le grandi potenzialità di LinkedIn, cosa aspettate a contattarci per avviare la vostra strategia su LinkedIn?!

#image_title

Linkedin Ads tutto quello che dovete sapere.

Se siete alla ricerca di un modo per incrementare la vostra visibilità professionale, LinkedIn Ads potrebbe essere la soluzione perfetta. Con oltre 700 milioni di utenti registrati, LinkedIn è diventato il social network preferito dai professionisti in tutto il mondo. La pubblicità su questa piattaforma può aiutare a raggiungere nuovi clienti e generare lead qualificati per la tua azienda. Ma come funzionano esattamente gli annunci su LinkedIn? In questo articolo vi forniremo tutte le informazioni necessarie per capire come utilizzare al meglio questa forma di pubblicità online!

Che cos’è LinkedIn Ads?

LinkedIn Ads è la piattaforma pubblicitaria di LinkedIn, il social network professionale più grande del mondo. Con questa soluzione, è possibile creare annunci altamente mirati e raggiungere un pubblico specifico sulla base dell’industria, del lavoro attuale o passato, della posizione geografica e dei dati demografici. Questo significa che si può promuovere un prodotto o servizio solo alle persone interessate a ciò che si offre.

Per utilizzare LinkedIn Ads bisogna avere un account LinkedIn ed esistono diversi tipi di campagne tra cui scegliere: messaggi sponsorizzati (messaggi diretti inviati agli utenti), annunci per l’acquisizione di lead (una forma di annuncio in grado di generare richieste informazioni da parte degli utenti) e gli annunci testuali (annunci con una breve descrizione del prodotto/servizio).

I costi sono variabili in base al tipo di campagna scelto e alla durata della stessa. I prezzi possono aumentare se si desidera raggiungere un pubblico molto specifico o limitato.

LinkedIn Ads può essere uno strumento molto efficace per le aziende che cercano nuovi clienti nel settore B2B poiché permette loro di intercettare direttamente il target giusto senza sprechi.

I diversi tipi di annunci su LinkedIn

Ci sono diversi tipi di annunci disponibili su LinkedIn, ciascuno con un obiettivo specifico. Il formato dell’annuncio dipenderà dallo scopo della campagna pubblicitaria e dall’obiettivo che si vuole raggiungere.

Il primo tipo di annuncio è l’annuncio Sponsored Content. Questo tipo di annuncio viene visualizzato nella sezione “Feed” degli utenti LinkedIn e può essere utilizzato per promuovere post già esistenti o creare nuovi contenuti pubblicitari. Gli annunci Sponsored Content possono includere testo, immagini e video.

Il secondo tipo di annuncio è l’Annuncio per Ricerca Pagina Aziendale. Questi annunci appaiono sulla pagina delle ricerche nel sito web di LinkedIn ed hanno lo scopo principale di aumentare la visibilità del profilo aziendale presso potenziali clienti interessati al proprio settore.

Il terzo tipo è l’Annuncio per InMail sponsorizzati, questi messaggi privati vengono inviati direttamente alla casella email dei destinatari selezionati in base alle loro informazioni sul profilo professionale.

Infine gli Annunci Dynamic Ads: questo formato permette ai marketer di personalizzare la propria pubblicità in modo da adattarla ai propri target, questo tipo di annuncio offre il massimo risultato a chi dispone già una vasta lista contatti sul social network oppure possiede esperienza nell’utilizzo degli strumenti advertising.

In sintesi ciascun formato ha uno scopo ben preciso ma tutti devono rispettare le linee guida fornite dallo staff del social nei termini d’utilizzo dei suoi servizi pubblicitari.

Pro e contro della pubblicità su LinkedIn

La pubblicità su LinkedIn ha alcuni vantaggi e svantaggi da considerare per le aziende che vogliono utilizzarla come strumento di marketing. Uno dei principali vantaggi è la possibilità di raggiungere un pubblico altamente qualificato in base a criteri specifici come il titolo di lavoro, l’azienda o il settore. In questo modo si può avere maggior controllo sui destinatari degli annunci rispetto ad altre piattaforme.

I dati demografici disponibili su LinkedIn sono spesso più accurati rispetto ad altre reti sociali, rendendo quindi più facile trovare il target giusto per la propria campagna pubblicitaria. Un altro vantaggio riguarda la professionalità della piattaforma: gli utenti tendono ad essere meno inclini a interagire con contenuti non pertinenti o poco interessanti.

Tuttavia, uno dei principali svantaggi della pubblicità su LinkedIn è rappresentato dai costi elevati rispetto alle altre piattaforme social. I CPC (Cost Per Click) possono essere molto alti soprattutto se si cerca di raggiungere un target particolarmente competitivo.

Gli annunci su LinkedIn hanno una maggiore probabilità di risultare invadenti se non vengono creativi in modo efficace e pertinente al target interessato. Questo può portare a una diminuzione dell’interesse degli utenti verso l’azienda stessa e alla riduzione del tasso di conversione delle campagne promozionali sulla piattaforma.

Infine, occorre sottolineare che gli annunci devono essere ben studiati e non lasciare nulla al caso poiché ogni errore potrebbe influenzare negativamente il successo della campagna.

Quali sono i migliori formati per gli annunci di LinkedIn?

Per avere successo con gli annunci su LinkedIn, è essenziale scegliere il formato giusto. Ci sono molti formati disponibili e ognuno ha i suoi vantaggi unici.

Uno dei formati più popolari è l’annuncio testuale. Questo annuncio appare come un post regolare nel feed degli utenti di LinkedIn, ma viene etichettato come “Sponsorizzato”. È ideale per le aziende che vogliono aumentare la consapevolezza del marchio o promuovere offerte speciali.

Un altro formato efficace sono gli Annunci InMail, che si presentano sotto forma di messaggio diretto agli utenti selezionati in base alle loro caratteristiche professionali. Questo tipo di annunci offre una maggiore interazione con il pubblico e può essere utilizzato per generare lead qualificati.

Gli Annunci Dinamici rendono facile creare campagne mirate usando informazioni dal profilo dell’utente come la posizione lavorativa attuale o precedente, così da poter raggiungere esattamente il target di riferimento della tua campagna.

Infine ci sono anche gli Annunci Video che vengono visualizzati tra i video nel feed degli utenti oppure nella pagina delle company sulla piattaforma ed hanno maggior impatto visivo rispetto ad altri formati.

In sintesi, non c’è un formato migliore per tutti i tipi di messaggi pubblicitari su LinkedIn – dipenderà dalla natura della tua attività e dall’obiettivo specifico della tua campagna!

Esempi di annunci di LinkedIn

Esempi di annunci di LinkedIn possono fornire una grande ispirazione per chi vuole creare campagne pubblicitarie efficaci su questa piattaforma. Gli annunci su LinkedIn sono molto diversi dai tradizionali banner pubblicitari che si trovano in altri siti web, poiché hanno una forte enfasi sulla professionalità e sul marketing B2B.

Uno dei tipi più comuni di annuncio su LinkedIn è il “Sponsored Content”, che appare come un post organico all’interno del feed degli utenti. Questo tipo di annuncio può essere utilizzato per promuovere contenuti come articoli o video, ma anche prodotti o servizi specifici. Per esempio, l’azienda Salesforce ha usato questo formato per promuovere la propria soluzione CRM.

Un altro formato popolare sono gli annunci InMail sponsorizzati, ovvero messaggi personalizzati inviati direttamente alla casella di posta degli utenti selezionati sulla base dell’età, della posizione geografica e delle esperienze lavorative nel loro profilo LinkedIn. Questo tipo di messaggio è particolarmente indicato per le campagne incentrate sull’acquisizione di lead qualificati.

Infine ci sono i cosiddetti “Dynamic Ads”, che mostrano informazioni personalizzate sugli utenti basandosi sui loro dati del profilo (come nome, immagine e titolo professionale). Coca Cola ha utilizzato questo formato con successo lanciando una campagna volta a reclutare nuovi dipendenti attraverso la diffusione massiccia delle offerte lavorative tramite Dynamic Ads.

Alternativa alla pubblicità su LinkedIn

Alternativa alla pubblicità su LinkedIn

Sebbene la pubblicità su LinkedIn sia un’ottima opzione per raggiungere il proprio target di riferimento, ci sono anche alternative efficaci. Una delle migliori alternative è quella di utilizzare le pagine aziendali di LinkedIn. Le pagine aziendali permettono alle aziende di creare contenuti che mostrano ai potenziali clienti i valori dell’azienda e cosa ha da offrire.

Con una pagina aziendale ben curata e aggiornata costantemente, l’azienda può costruire relazioni durature con i propri follower e interagire direttamente con loro. Questo non solo aumenta l’autorevolezza dell’azienda ma crea anche un senso di fiducia tra l’azienda e i suoi clienti.

In sintesi, mentre la pubblicità su LinkedIn può fornire risultati notevoli in termini di lead generation e conversione, si dovrebbe sempre tenere a mente che ci sono altre opzioni altrettanto valide come le pagine aziendali. È importante trovare la giusta strategia per il proprio business ed essere coerenti nella sua attuazione per ottenere risultati positivi sull’impatto della propria presenza digitale.