Skip to main content
All Posts By

Benedetta Di Marco

IL WORLD EMOJI DAY: tutte le curiosità

By Marketing digitaleNo Comments

Le faccine gialle, che usiamo tutti i giorni nei nostri messaggi e sui  nostri social media, hanno creato ormai un vero e proprio linguaggio a parte. Gli emoji hanno riscosso questo successo perché ci permettono di esprimere meglio le nostre emozioni e di rendere più chiaro il concetto che stiamo esponendo.

 Gli emoji sono entrati a far parte della nostra quotidianità, tanto da avere anche una giornata dedicata!

 Oggi è il WORLD EMOJI DAY

Scopriamo alcune curiosità sugli emoji, che forse ancora non sai: 

  • Emoji deriva dal giapponese 絵文字, parola composta da 3 ideogrammi che significano immagine, scrittura e carattere.
  • Queste faccine sono state create nel 1998 dall’ingegnere giapponese Shigetaka Kurita
  • La faccina che ride con le lacrime agli occhi è oggi la più usata al mondo
  • L’Enciclopedia Treccani predilige la declinazione al maschile del termine emoji, anche se l’Accademia della Crusca segnala che ad oggi la versione maggiormente usata è quella al femminile. 
  • Dal 2014 è stata istituita la giornata mondiale degli emoji, ma vi starete chiedendo perché proprio il 17 luglio? Questa giornata nasce da un’idea di Jeremy Burge, il fondatore di Emojipedia, proprio perché l’emoji che rappresenta il calendario segna la data del 17 luglio 📅.
  • Erroneamente si tende ad accomunare emoji ed emoticon, ma in realtà non sono la stessa cosa! L’emoticon è la rappresentazione di un’espressione, attraverso la combinazione di segni di punteggiatura. Gli emoji, invece, sono vere e proprie immagini che raffigurano molte cose differenti. 

 

EMOJI E MARKETING 

 

Come detto precedentemente, le emoji hanno creato un vero e proprio linguaggio, che si è particolarmente radicato nel mondo dei social. Proprio per questo motivo, il marketing sta sfruttando a pieno l’enorme potenziale che hanno gli emoji, per aumentare l’engagement del pubblico, soprattutto per le campagne pubblicitarie. Molti studi sottolineano che gli emoji apportano benefici al brand, creando empatia nel cliente. I brand hanno ormai anche la possibilità di sviluppare emoji, attraverso strumenti online, come Moji Maker, programma per creare emoji personalizzate.

Gli emoji sono quindi uno strumento molto importante, ma attenzione a non esagerare! Un eccesso di emoji potrebbe distogliere l’attenzione dal messaggio che si vuole lanciare.

Metaverso

PERCHÈ FACEBOOK È DIVENTATO META?

By Marketing digitaleNo Comments

FACEBOOK DIVENTA META: I MOTIVI DELLA SCELTA DI ZUCKERBERG

Metaverso è un termine coniato nel 1992 da Neal Stephenson in Snow Crash, libro di fantascienza cyberpunk, in cui viene descritta una realtà virtuale condivisa tramite internet, dove si è rappresentati in tre dimensioni, attraverso il proprio avatar. Dal 1992 il mondo di internet ne ha fatta di strada, ma negli ultimi tempi proprio il concetto di metaverso, ideato da Stephenson,  è salito sempre di più alla ribalta, Basta pensare che a febbraio 2022  l’Accademia della Crusca, infatti, ha stimato 14,7 milioni di risultati Google per la parola metaverso.

Questo maggiore interesse verso il tema è nato soprattutto da quando Facebook ha deciso di denominare Meta la holding del Gruppo, che possiede anche Instagram, Whatsapp e Oculus. Con questa novità, Mark Zuckerberg ha lanciato un messaggio a tutto il mondo: il futuro è nel Metaverso! Zuckerberg, però, non è l’unico ad aver puntato sulle potenzialità del metaverso, ma anche altre aziende come Microsoft, Roblox, e Tencent, hanno già investito milioni di dollari sullo sviluppo del progetto.

MA COS’È IL METAVERSO?

Il metaverso è un universo digitale, al quale si può accedere da una particolare tecnologia di realtà virtuale e realtà aumentata.  Le persone collegate al metaverso fanno parte del mondo fisico, ma possono vedere e interagire con cose che gli altri non vedono, perché appartengono a un mondo virtuale. Quello che sembrava essere un settore relegato solo al mondo dei videogames, in realtà sta aprendo negli ultimi tempi delle prospettive molto più ampie ed interessanti, oltre a contribuire alla creazione di nuove professioni e collaborazioni. Gli utenti accedendo tramite visori 3D possono vivere esperienze virtuali come creare oggetti, partecipare a riunioni, viaggiare… 

FACEBOOK DIVENTA META

Il 28 ottobre 2021 Mark Zuckerberg ha annunciato che la società Facebook, Inc. ha cambiato nome in Meta Platforms, Inc. Meta è il nome che Mark Zuckerberg ha voluto dare a Facebook, proprio per sottolineare l’importanza che il metaverso assumerà nel futuro. Il nome Facebook iniziava a stare stretto all’azienda, dal momento che finiva per associarla strettamente solo a uno dei suoi prodotti, in realtà, ormai, solo una minima parte di quello di cui si occupa realmente la società. . Durante l’evento online Inside the lab, building for the metaverse with AI, Zuckerberg ha definito Meta come “una versione immersiva di internet, in cui invece di guardare qualcosa attraverso lo schermo saremo lì dentro, come se lo stessimo vivendo di persona”

METAVERSO E MARKETING?

Viste le grandi potenzialità di questo universo digitale applicabili ad ogni settore e che coinvolgeranno da vicino migliaia di professionisti, ci si chiede allora quando e come cambierà il marketing?

Per il marketing, un settore tra più innovativi ed in divenire, sorgeranno sicuramente tantissime nuove opportunità e modalità  di lavoro. Ci sarà sicuramente la possibilità di progettare idee ed esperienze sempre più immersive, dando vita a nuove forme di interazione con il pubblico di potenziali clienti e acquirenti. 

A breve un nuovo articolo sull’argomento! 

E CHISSÀ CHE NON VEDREMO ARRIVARE NEL METAVERSO ANCHE IL NOSTRO MONSTER!

 

Metaverso